3 METODI PER VISUALIZZARE LE STATISTICHE SU WORDPRESS

Chi gestisce un sito sa benissimo che monitorare le visite è importante per effettuare un analisi e incrementare la popolarità. In questa pagina ti presentiamo 3 diversi metodi e per ognuno analizziamo in breve: pro e contro, l’installazione e in ultimo ma non meno importante, come visualizzare i dati delle statistiche.

 

1. GOOGLE ANALYTICS
PER LE STATISTICHE DI WORDPRESS

 

Il più famoso strumento di analisi dei dati per le statistiche di un sito è Google Analytics. A favore di Google Analytics dobbiamo dire che è uno dei più completi, con tantissime schede dedicate a particolari dati rilevati, contro però bisogna sottolineare la difficoltà iniziale a comprenderne il funzionamento.

 

REGISTRAZIONE E IDENTIFICAZIONE DEL CODICE
DI MONITORAGGIO DI GOOGLE ANALYTICS

La Procedura di installazione di Google Analytics prevede l’inserimento nel sito di uno script Html. Per ricevere lo script con il codice personale, bisogna, se non se ne dispone uno, aprire un account di Google e poi registrarsi a Google Analytics. A registrazione effettuata e dopo aver impostato una proprietà, puoi identificare il codice tracking ID che troverai in Admin ⇨ Property ⇨ Tracking Info. A questo punto copierai lo script Html e lo andrai ad inserire nel tuo WordPress.
Clicca per ingrandire

analytics-tracking-id trackingID-script
 

COME INSERIRE IL CODICE
DI GOOGLE ANALYTICS NEL TUO WORDPRESS

Per inserire manualmente lo script Html di Google Analytics, bisogna saper smanettare all’interno dei file del tema WordPress in uso: In Appearance/Aspetto ⇨ Editor/Editore ⇨ seleziona il file header.php e inserisci tra i tags <head>…</head> lo script Html ottenuto prima.
(In realtà potrebbe essere inserito anche nel footer.php ma con il riscio di non conteggiare la visita se il caricamento viene interotto prima che la pagina sia completamente caricata)
Clicca per ingrandire

Dove inserire lo script di google analytics

Inserendo manualmente il codice, la velocità del sito rimarrà invariata, sia perchè non viene installato nessun plugin e sia per i recenti miglioramenti che Google ha apportato allo script.
Con il metodo più semplice, dobbiamo installare un apposito plugin che oltre a permettere di inserire il codice Tracking ID (no lo script Html) in modo semplice, permette anche la visualizzazione dei dati all’interno della tua Dashboard/Bacheca. Infine volevamo evidenziare che alcuni temi permettono, tra le opzioni, l’inserimento del codice senza dunque rallentare il sito con l’aggiunta di un nuovo plugin.

 

LA VISUALIZZAZIONE DELLE STATISTICHE
DI GOOGLE ANALYTICS CON LE APP ANDROID E IOS

Sia che hai scelto di installare un nuovo plugin o di inserire manualmente lo script Html, per vedere i dati e monitorare il sito, possiamo ricorrere al sito ufficiale o installare su smartphone e tablet le applicazioni per Android e Ios (Nell’AppStore non esiste un applicazione ufficiale, quindi il link porta ad una ricerca su Google).

 

2. JETPACK PER VISUALIZZARE LE STATISTICHE DI UN SITO WORDPRESS

 

Le statistiche con Jetpack sono precise e dettagliate e sono disponibili direttamente dalla tua Dasboard/Bacheca, anche se alcuni dati vanno visualizzati dal sito ufficiale. È di facile installazione ed è corredata di numerose funzioni utili come il Custom CSS, Publicize e Enhanced Distribution, solo per dirne alcune delle 33 presenti. Questi, in breve, sono i pregi di Jetpack della Automattic. Passiamo ora agli aspetti negativi, il difetto più rilevante è l’incompatibilità con alcune funzioni dei più famosi plugin come W3 Total Cache e la sua limitazione con CloudFlare’s Rocket Loader, per ulteriori dettagli visita la pagina Known issues del sito ufficiale.

 

REGISTRARSI A WORDPRESS.COM
PER UTILIZZARE JETPACK

Se hai deciso di utilizzare Jetpack, devi aprire un account con wordpress.com . La procedura è tra le più semplici, infatti, dopo l’installazione del plugin ufficiale, clicca Connect to WordPress.com, in pochi minuti hai un nuovo account e sei pronto ad utilizzare il plugin per visualizzare le statistiche sia dalla Dasboard/Bacheca, sia dal sito ufficiale che dall’ applicazione di WordPress per smartphone e tablet, anche se con qualche difficoltà.
Clicca per ingrandire

jetpack

3. STATCOUNTER PER WORDPRESS

 

StatCounter per funzionare ha bisogno di un semplicissimo plugin, non rallenta il sito, è facile da installare e non ha controindicazioni. L’unico neo di StatCounter è la visualizzazione dei dati, questi sono disponibili solo dal sito ufficiale.

 

REGISTRARSI A STATCOUNTER
PER OTTENERE UN PROJECT ID E UN SECURITY CODE

Dopo l’installazione del plugin bisogna compilare alcuni dati che si ottengono con una semplice registrazione. Dopo la registrazione si crea un nuovo progetto, dove è possibile impostare anche alcuni parametri. Nel passaggio successivo visualizzeremo i due codici da copiare e inserire nel plugin. That’s it!
Clicca per ingrandire

Progetto-statcounter codici-statcounter